Il primo trailer di Star Trek: Discovery, la nuova serie TV. Boh



Se non funziona il video qui sopra, provate il tweet ufficiale:



Se son rose, fioriranno.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati da un moderatore: siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui o altrove.
Maggiori informazioni su regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
Commenti
Commenti (27)
Non si vede. Qui la versione di Netflix: https://youtu.be/UzIHhFcZ3Wc
A me pare che ci stiano prendendo per i fondelli. Mi pare platealmente, quasi offensivamente, evidente che non è affatto un prequel nello stesso universo di TOS. Siamo in pieno reboot: la nave, le uniformi, razze aliene mai viste, ci sono persino i lens flare di Jar Jar Trek. E non parliamo dei Klingon. Da quello che si vede, una barbarie. Voglio vedere chi ancora avrà il coraggio di criticare Star Trek Enterprise. Che, a questo punto, rischia di rimanere per sempre l'ultima serie del _vero_ Star Trek. Al tuo Boh aggiungo il mio disgustato Bah
Video non disponibile.
Intanto si svolge 10 anni prima ma la tecnologia che si vede la metterei 30 anni dopo.

Però concordo con Paolo, se son rose, fioriranno.

Confermo che il video non è disponibile mentre il link di Jan Mestral funziona.
WOW! Come dicono i giovani d'oggi, "mi sta salendo l'hype". Era ora che ci facessero vedere qualcosa di nuovo e non le stesse cose rimasticate. Sono sempre dell'idea che fare un altro prequel invece di una serie ambientata dopo Voyager sia una colossale asinata, ma adesso sono davvero in attesa.
Io qui vedo due problemi "estetici":
1) da quando hanno cominciato la serie "Reboot" non so se sono io a percepire la cosa in modo errato ma tutti i componenti della flotta stellare hanno la stessa taglia, uomini e donne, corrispondente al fisico di un sollevatore di ipotesi (fighettum niuorchensi); nei prossimi secoli oltre ai combustibili fossili esauriremo anche pastasciutte, palestre ed integratori vitaminici?
2) non me ne vogliate ma i Klingon sono uguali a Teebo quando perderà il pelo (ma non il vizio). E' canonico che prima dell'esperimento genetico i Klingon fossero pelati come noccioline o anche questa è un'elaborazione "à la mode" di Into the Darkness?
Continuo a non capire il senso di descrivere quello che c'era prima. Se devi descrivere nuove razze e nuove situazioni, mi sembra logico andare avanti nel futuro.
Va bene che il reboot può fare gola e aprire nuove strade narrative, ma solo per riutilizzare nomi e situazioni già note ai fan. Mi sembra che agli sceneggiatori manchi il coraggio di esplorare e di andare là dove nessun uomo è mai stato prima. (cit.)
forse saranno cachi...
10 anni prima di Kirk e di Enterprise (ma come è possibile? Sono 2 generazioni diverse!)...con tecnologie e conoscenze più avanti (mah mah mah).

Però forse escludendo questi scivoloni, riusciranno a rifare quella bellezza che è stata per me Enterprise (che aveva una sorta di sapore romantico pre-TOS...escludendo gli Xindi chiaro).
Provo il link Youtube: Questo video non è disponibile.
Allora provo il link Twitter: Riproducendo questo video, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Twitter. Questo utilizzo potrebbe comprendere statistiche, personalizzazioni e pubblicità.

Oddio, è il Ransomspot! :-)
Non ho visto il trailer ma mi baso sui commenti e su certi precedenti...
Concordo con mailmaster, fare -di fatto- dei reboot serve solo perchè si sa dia vere per le mani uno schifo e si cerca di abbellirlo con nomi e luoghi già noti.

Poi non che a Star Trek manchino gli spunti, dalla guerra fra federazione e romulani, l'esplorazioen condotta da altre navi, la situazione post guerra del dominio, c'è letteralmente una galassia a disposizione...no per fare i "nuovi e originali" si parte dal prima (se ho capito temporalmente, se non è un reboot, si piazzerebbe fra ST Enterprise e TOS)= invece di avere il coraggio di introdurre nuovi personaggi in un universo nuovo e in evoluzione.

I klingon hanno avuto diverse "metamorfosi" se si pensa come erano aprtiti in TOS, ma il loro aspetto, quello noto a tutti, quello "famoso" quella da "Quello è un KLINGON!" è uno solo... perchè cambiarlo? Pe rinventarsi un nuovo merchandaising? Bhà.
Video su YT cancellato, cmq se ne trova un altro sempre lì.
Paolo dice "boh", io dico "meh".
Vedo che la lezione (non fare prequel se poi non li fai bene e non riesci a inserirli bene nella continuity, e in Paramount dovrebbero saperlo che i trakker sono attentissimi a quelle cose e che vivono per dare caccia agli YATI) non l'han imparata con Enterprise (poi l'han killato proprio quando si stava ripigliando grazie al nuovo produttore: shame on them).
A parte quello, a parte lo stile che mi fa pensare che lo abbiano ambientato nell'universo alternativo dei nuovi film, a parte quello perché i klingon adesso somigliano agli orchi del signore degli anelli?
....Quindi si piazzerebbe tra star trek enterprise (quello con il cap. Archer) e la serie classica.... Sorvolando con la differenza tecnologica con la serie classica, ma sembra che la nave di Picard in confronto sia disegnata con i pennarelli.... E poi i klingon.... per favore...

Se invece lo pensiamo come un reboot a se, allore mi sembra ben fatto.... Vedremo quando ce ne concederranno qualcosa in più....
A giudicare troppo presto si sbaglia ma sembra tanto un seguito TV dei nuovi film. Tutti fighetti, zero humor.
Mi sembra che ci sia molto più spirito Star Trek in 'The Orville' che in 'Discovery'.
Concordo col commento di Jan Mestral. E poi non dimentichiamoci che i Klingon della serie classica non erano altro che i cattivissimi Comunisti Russi. Stavolta chi sono?
Non mi ha fatto dire "wow". E' questo che intendevi con "boh"?
ogni volta che ho visto un trailer di Star Trek, negli ultimi anni, la mia reazione istintiva è stata che fosse uno schifo. Credo sia una reazione tipica di fronte ad un sequel.

Poi sono andato a vedere il film al cinema e ho scoperto che effettivamente, e senza ombra di dubbio, era proprio uno schifo.
“My people were biologically determined for one purpose alone: to sense the coming of death. I sense it coming now.” Ma per favore, PER FAVORE. Ma che è questo obbrobrio? La morte scorre potente nelle sue vene? E questo è l'ufficiale scientifico (di specie mai vista prima)! Dal Bah al Bleah. Andatevi a leggere il commento di Alec Peters (Axanar). Aspettiamo che inizi sperando che non serva aderire a #boycottdiscovery
Non ho parole. Già ci dovevano una spiegazione per il cambiamento di look dei Klingon da TOS a TNG, e adesso come se non bastasse rincarano la dose... Prepariamoci, che questo spianerà la strada ad un ennesimo reboot delle avventure di Kirk. Mi viene da piangere solo a pensarci.
Mi sono innamorato di T'pol e Seven of Nine e questa qua comincia gia' a piacermi. Dove stanno i cuoricini?
Il problema è se son cachi...
Non mi aspetto più molto dalle serie come Star Trek o Star Wars.

I sequel tendono sistematicamente ad orientarsi sempre più verso il filone scifi-videogioco. Credibliità degli eventi: zero (può essere che io non ci arrivi, ok, ma spesso in questi film avvengono cose talmente campate in aria, ma ammantate di quel velo di finta profondità, da far pensare che i produttori ritengano lo spettatore medio un imbecille); trama: nulla; spessore dei personaggi: equivalente a quella di uno strato di grafene; effetto videogioco (botti, spari, casini, gente che urla, vola, sopravvive-solo-all'ultimo-millisecondo, non si capisce niente): tutto.

Penso che del nuovo nella fantascienza "spaziale" si possa fare, e si stia anche facendo, ma non è dagli Star Xxxx o dagli Alien etc. che possa venire. L'unico film che si discosta dall'ormai onnipresente scifi-videogioco che ho visto ultimamente è stato Arrival. Può non piacere, ma in quel film ho visto qualcosa di nuovo, come accadeva con le prime serie di Star Trek e quell'innovativa concezione della ricerca nel cosmo, invece che della conquista. O con il primo Alien: il cattivo ante-litteram scatenato contro il resto dell'universo.
@pgc

In realtà sono i videogiochi che han "copiato" dai film.
I proiettili hollywoodiani, le armature da spiaggia, una pistola per mano, salti a mezz'aria, son cose che si son originate nei film, poi i videogiochi le han riprese o ne han inventate di nuove.

Sono i videogiochi che son diventati come i films, non viceversa.

La ragione di questo sta nel fatto che televisori e videoregistratori son diventati un prodotto di massa prima dei computer e delle console videoludiche.
l'abbassamento dei prezzi che da un lato ha reso accessibili a tutti queste tecnologie, dall'altro ha cambiato drasticamente il target.

Oggi come oggi, per una grande compagnia, produrre "roba per pochi intenditori" è praticamente un suicidio commerciale.
“My people were biologically determined for one purpose alone: to sense the coming of death. I sense it coming now.”. Il senso di ragno mi pareva decisamente più credibile.
Visto il triler....
Magari potrà anche essere interessante e carino, ma come già detto, non mi va giù l'ennesimo cambio di look dei klingon.

E' vero ormai i fil si stanno allineando ai videogiochi come colori, inquadrature, scene (anche s emolti videogiochi hanno trame decisamente migliori!) ma credo (e temo) sia solo per merchandaising e target di pubblico.

Gioco a browsergame su star trek amatoriale (ma comunque ben fatto), non ha grafiche iper moderne, non ha animazioni e audio, ma ha lo spririto Star Trek.. e infatti l'utenza è al 90% over 30/35, e difficimlemnt ei giovani, abituati (ormai) a colori che ti bruciano la retina (o buio assoluto), scene rapide e azione "attiva" scelgono quello.

Sono convinto che oggi, film come 2001 Odissea nello Spazio, Blade Runner o il primo Star Trek sarebebro dei flop perchè privi di quelle caratteristiche dette sopra.

difficimlemnt ei giovani, abituati (ormai) a colori che ti bruciano la retina (o buio assoluto), scene rapide e azione "attiva" scelgono quello.
Sono convinto che oggi, film come 2001 Odissea nello Spazio, Blade Runner o il primo Star Trek sarebebro dei flop perchè privi di quelle caratteristiche dette sopra.


Non ne sono così convinto.
Spesso agli alunni di quarta mostro Blade Runner, che è un capolavoro ma come ritmo, ne converremo, non è un fulmine di guerra.
Non vola una mosca. Cellulari, sì e no due guardate in tutto il film. E in più, siccome devo stare nelle due ore spaccate e quindi devo saltare la scena in cui vanno dal cinese che fabbrica gli occhi nel freezer, quando lo dico ci sono quasi sempre grandi proteste. Proteste che si salti una scena, intendo.
infatti il problema è avere coraggio.

Ma per fare film diversi da questi cliches ormai ripetitivi ed insopportabili devi essere bravo, più bravo degli altri. E convincere un produttore che si può fare.
Già tutti pronti a stroncare una nuova serie dopo appena aver visto il trailer?

Chi vuole rivedere i vecchi episodi all'infinito con l'estetica di cinquant'anni fa è libero di farlo con i Blue Ray.
Diamogli una chance.
Se son 🌹...