skip to main | skip to sidebar
53 commenti

Il Corriere intervista due “respiriane”: “Il cibo non è utile”. Incoscienza pura

Ultimo aggiornamento: 2018/04/15 16:10.

Federica e Marta, respiriane: «Il cibo non è utile, ci nutriamo d’energia. A casa non ci sono più pentole». Questo è il titolo dell’articolo pubblicato da Livia Fonsatti sul Corriere della Sera: un’intervista totalmente acritica che pubblicizza una cretinata pericolosissima come l‘“alimentazione pranica”, secondo la quale il cibo non serve: “normalmente non mangiano e se lo fanno è solo per voglia, non per appetito. Perché si saziano dell’energia positiva che le circondano,” spiega Livia Fonsatti.

Il resto dell’articolo, ora rimosso ma custodito qui presso Archive.is, è una incosciente, irresponsabile istigazione all’anoressia:

Federica: «Oramai ho quasi del tutto abbandonato i cibi solidi. Io non ho desiderio di assumere cibo, perché sono immersa in quello che mi circonda. Questo senso di pienezza interiore mi soddisfa e non mi fa avere bisogno di null’altro».
Marta: «Ogni tanto mangio, ma il più delle volte mi basta un brodino o delle tisane».

Federica e Marta sono due “respiriane”: due persone che sono state sedotte dall’idea folle che si possa vivere senza mangiare o con regimi alimentari da denutrizione. Parliamoci chiaro: le “energie positive” al posto del cibo sono una cazzata. Il respirianesimo ha già causato morti. Promuoverlo è una pazzia letale.

Se una testata come il Corriere pubblica un articolo come questo, vuol dire non solo che assume giornalisti incoscienti, ma anche che c’è un processo redazionale in crisi profonda. Non è la prima volta che succede: qualcuno di voi ricorderà quell’articolo sul respirianesimo intitolato “Vivere senza cibo, sempre più italiani scoprono il 'respirianesimo'” e pubblicato senza pudore da ADN Kronos nel 2015.

Sarebbe interessante andare a vedere quanti, di quei “respiriani” che si vantavano di vivere d’aria tre anni fa, praticano ancora questa forma di suicidio al rallentatore e sono ancora vivi e in salute. E prego solo che Livia Fonsatti non debba, fra qualche mese, scrivere un articolo che racconta l’epilogo amarissimo della storia di Federica e Marta. Perché gli articoli irresponsabili si rimuovono facendo finta di niente: i morti di anoressia no.


2018/04/15 16:10. Il Corriere sembra voler mettere una pezza e pubblica un’intervista a un medico, Stefano Erzegovesi, “psichiatra, nutrizionista e responsabile del Centro per i disturbi alimentari dell’Ospedale San Raffaele di Milano”, che spiega la pericolosità di questi comportamenti e il loro effetto euforizzante iniziale:

[...] si scatena una sorta di effetto drogante nel loro cervello dovuto al digiuno, [...] l’organismo risponde tirando fuori una reazione dei nostri antenati: la ricerca di cibo tiene il corpo sveglio, tonico, reattivo e allo stesso tempo il cervello è lucido, il pensiero è rapido. [...] [P]er chi soffre di anoressia questo periodo viene definito come “luna di miele”. [...] [I]l tempo di reazione è lungo diverse settimane, in alcuni casi può durare qualche mese, [poi] [i]l cervello va in tilt, iniziano le ossessioni, l’umore è instabile e con sbalzi rilevanti, i nervi sempre scoperti. La “luna di miele” finisce.

Ringrazio Enrico P. per la segnalazione. Questo articolo vi arriva gratuitamente e senza pubblicità grazie alle donazioni dei lettori. Se vi è piaciuto, potete incoraggiarmi a scrivere ancora facendo una donazione anche voi, tramite Paypal (paypal.me/disinformatico), Bitcoin (3AN7DscEZN1x6CLR57e1fSA1LC3yQ387Pv) o altri metodi.
Invia un commento
I commenti non appaiono subito, devono essere tutti approvati manualmente da un moderatore a sua discrezione: è scomodo, ma è necessario per mantenere la qualità dei commenti e tenere a bada scocciatori, spammer, troll e stupidi.
Inviando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, qui e/o altrove.
Maggiori informazioni riguardanti regole e utilizzo dei commenti sono reperibili nella sezione apposita.
NOTA BENE. L'area sottostante per l'invio dei commenti non è contenuta in questa pagina ma è un iframe, cioè una finestra su una pagina di Blogger esterna a questo blog. Ciò significa che dovete assicurarvi che non venga bloccata da estensioni del vostro browser (tipo quelle che eliminano le pubblicità) e/o da altri programmi di protezione antimalware (tipo Kaspersky). Inoltre è necessario che sia permesso accettare i cookie da terze parti (informativa sulla privacy a riguardo).
Commenti
Commenti (53)
a volte credo che serva lasciare che la "selezione naturale" funzioni
lo stato in questi casi cosa può fare? tso?
Si potrebbe ipotizzare che non mangiano ma di alcool ne bevono parecchio, sia loro che al Corriere.
Se non fosse che le conseguenze di"informazione" come questa possono essere tragiche.
Vivere senza cibo, inalando l'Energia Positiva della Natura? Come no.

Infatti nell'Africa nera, dove il cibo manca e la Natura abbonda, si scoppia di salute e l'aspettativa di vita è a tre cifre... oh, wait.
il Corriere oramai e`ridotto uno straccio , oltre la pubblicazione di questa assurdita`di nutrirsi d`aria, ieri lanciava le 15 regole di Berrino che citava come sigillo di scientificita`di alcune strane pratiche,tipo mangiare a tale ora perche` l`intestino e`al suo picco,la medicina tradizionale cinese che di scentifico non ha nulla.Ora dopo i macrobiotici versione setta,la giornata mondiale dell`omeopatia,strombazzata da Repubblica l`altroieri,in formato infomercial odioso e tutti i casi tristi di cure ciarlatane non sarebbe ora che il Ministero della Sanita`come per i vaccini, alzi un po la voce e un po di telefoni per farli smettere.
Se le due fanciulle sono quelle delle foto, direi che fra un respiro e l'altro spesso si fanno una cofana di fettuccine.
Ma se io mi nutro e tu ti nutri, perché Frank si natra?
Anche zio Ruggero aveva un asino respiriano.
io chiederei le dimissioni del direttore responsabile dopo questa stronzata
Chissà perché respirano. Se vivono di "energia positiva", non dovrebbero essere in grado di vivere sottovuoto, come un elettrone? Tutte intendo, non solo il loro cranio.

Tra l'altro se non hai bisogno di cibo non hai bisogno nemmeno di O2 visto che la reazione chimica ha bisogno di entrambi.
Se sono maggiorenni potranno partecipare al prossimo Darwin Award
Il mondo è sovrappopolato, questa è una delle poche forme di selezione naturale... Lasciatele fare.
Concordo con Pgc, perché respirare se L'energia le pervade?
Poi, l'affermazione riassuntiva della giornalista "normalmente non mangiano e se lo fanno è solo per voglia, non per appetito. Perché si saziano dell’energia positiva che le circondano,” (tolto lo svarione sulla concordanza) potrebbe anche essere interpretata correttamente dal commento di Cesare...
In ogni caso, pubblicare una roba simile si di un giornale è da ebeti assoluti: non solo è pericoloso, ma non giova a nessuno, non ha alcun senso, però certifica il vuoto assoluto che alberga nel cervello delle due cretine in questione (che potrebbero essere, in realtà, anche due furbone in curva di visibilità: è sempre una possibilità da non scartare a priori), ma soprattutto in quello della giornalista (giornalista?!?)
Come ho scritto su TW, ho eliminato pure io tutte le pentole.
Sono diventato un... "Microondiano" :D
Comunque va bene eliminare le pentole, ma una padella per fare ogni tanto un po' di aria fritta tenetela, senza esagerare però ché troppa frittura fa male. C'è gente che con l'aria fritta c'ha campato per anni e ci campa tutt'ora!
Ah, e tenete anche un buon coperchio (possibilmente ermetico), ché l'aria ha 'sta cosa che tende a salire quando la scaldi...
P.S. Comunque è vero che il microonde ti cambia il DNA.
Ad esempio, io sono diventato un pò più stronzo.
Mi scusino le respiriane, se gli faccio respirare un pò di cattiveria.
Ma basta una spruzzata di pine-essential, a quanto mi dicono.
Nella copia dell'articolo si legge:

[Giornalista] Eppure se io penso di sedermi a tavola con due persone, una che digiuna e una respiriana, non vedrei grandi differenze.
Federica e Marta: « Sì, la differenza sarebbe netta».

Ma non c'e' un seguito.
Sarebbe stato interessante che la giornalista avesse insistito nel chiedere di spiegare meglio quale sarebbe la differenza...
@mr che la respiriana potrebbe per gentilezza o per voglia farsi una teglia di lasagne.
Anche io sono respiriano. Anche io ogni tanto sgarro. Tre volte al giorno per la precisione!
" normalmente non mangiano e se lo fanno è solo per voglia, non per appetito ".
Bel ragionamento: mi e' venuto subito in mente quel che lessi in un forum dove una persona negava l'esistenza della forza di gravita'. Ma qualcuno le chiese: "Se appoggi un oggetto sopra un tavolo e lo sposti da li', perche' quell'oggetto cade a terra?" Risposta: "Cade a terra per sbadataggine!"
una che digiuna e una respiriana, non vedrei grandi differenze.
Federica e Marta: « Sì, la differenza sarebbe netta".

Certamente. La digiunatrice sarebbe anoressica ma la respiriana, con tutta l'energia che la circonda, sarebbe obesa.
Ho letto l'articolo, personalmente ho avuto l'impressione si tratti due povere ragazze, la domanda implicita: "Eppure se io penso di sedermi a tavola con due persone, una che digiuna una respiriana, non vedrei grandi differenze" da un po' l'idea che nemmeno l'intervistatrice sia particolarmente affascinata da questa pratica. Diciamo che se si fosse scelto un contenitore come il reportage, con un pubblico meno idiota di quello odierno, questo sarebbe giornalismo secondo me. L'intervistatrice non ha il diritto di inserire le proprie opinioni, ma esporre i fatti e riportare le parole delle due donne. Per le quali provo una profonda pena e compassione, spero qualcuno le possa aiutare ad uscirne.

A me sembrano due donne spezzate, una di queste dice: "Da Luglio 2015 quando dopo un brutto periodo ho partecipato ad un seminario ...", quindi in momento in cui era molto vulnerabile e qualcuno si è approfittato evidentemente di lei. Che non ci stiano con la testa lo si capisce da tante cose: una si è licenziata per viaggiare in Polinesia e ballare con le balene. Una mangia un'oliva e un patatina ogni tanto per il gusto. Ci vuole tanto a capire che sta male?

Insomma una persona normale non può essere affascinata da una pratica del genere leggendo questo articolo, forse abbiamo disimparato a leggere ed avere senso critico.

Date una mano a quelle due povere donne per carità.

... fermo restando che trovo il "Corriere della Sera" mera spazzatura neh! Questa intervista poteva essere accompagnata da una serie di interventi di nutrizionisti, qualche dato sull'anoressia, i disturbi alimentari in genere etc etc. Un reportage insomma. Giornalismo con la G.

p.s. abbiamo veramente bisogno di qualcuno che ci spieghi sempre cosa dobbiamo pensare, altrimenti non siamo capaci di capire? Mi spiace, ma non sono d'accordo con le conclusioni di questo post, proprio per nulla. Trovo molto preoccupante questo atteggiamento di censura, mi danno molto fastidio le polemiche pretestuose e trovo molto stronzo dare addosso a due ragazze che hanno bisogno soprattutto d'aiuto e compassione, altrimenti non fate altro che radicalizzarle nel loro errore. È vergognoso con quanta merda vogliate seppellirle. Meno giudizi affrettati e un po' più di humana pietas magari aiuterebbero il mondo ad essere migliore.
Aggiungo, avrei evitato anche le foto e i nomi, per non permettere alle donne di inserire in link sui loro social questa intervista.
Mi viene in mente il racconto di Renato Fucini: "Il ciuco di Melesecche". http://www.intratext.com/IXT/ITA2242/_P1.HTM
Le respiriane finiranno come il cavallo del Barone Peletti... https://youtu.be/Fii2IKqurAY?t=1105
@Andrea Albanese
lo stato in questi casi cosa può fare? tso?

TSO per chi? Le ragazze o la giornalista?
Nel dubbio, direi tutte e tre.
come lo $guru di cui parlasti tu anni fa, che raccontava di assorbire nutrimento dall'aria, e ripreso a telecamere nascoste di notte si poteva vedere che mangiava come un bue :) Se non fosse che poi queste cose vanno a influenzare ragazzine con le manie delle diete ci si potrebbe anche ridere su
OT, salvo che c'è ancora di mezzo il corrierone:

http://cucina.corriere.it/notizie/cards/otto-errori-principianti-evitare-quando-si-cena-un-ristorante-stellato/avere-paura-porre-domande-non-fidarsi-sommelier-o-server.shtml

"Non sapete cosa fare o come ordinare cibo o bevande? Il server è lì per guidarci" - dichiara Sur Lucero che sottolinea come i commensali alla prima esperienza in un ristorante di lusso devono fare domande e affidarsi al cameriere e al sommelier per rilassarsi e vivere un'esperienza culinaria davvero unica.

[il traduttore automatico ha talvolta tradotto "server" con "cameriere", talvolta no...]
Ma perchè dare spazio a queste evidenti boiate? Le tipe è ovvio che mangiano, lo dicono chiaramente che non digiunano e mangiano quello che vogliono. Magari poco o più probabilmente quello che gli pare, quando gli pare. Anzi sono sicuro che dopo questo articolo sono andate anche a farsi un BigMac e se la ridevano come matte di tutti gli idioti che hanno scritto articoli, post, ecc... sono riuscite persino a perculare il Corriere della Sera! ...e tu Paolo, che scusa hai?
Ho una figlia che soffre di anoressia (anche se non è respiriana) e posso testimoniare che si tratta di una patologia devastante per lei e per i familiari.
La divulgazione acritica di certi comportamenti dovrebbe essere sanzionata come istigazione al suicidio.
Non farò mai più un abbonamento ad una testata giornalistica che produce questo tipo di notizie.
L'articolo, eliminato, non può più far male a nessuno. Chi l'ha salvato su archive.is ha commesso un errore gravissimo lasciandolo per sempre disponibile. Articoli come questo non sono una denuncia, sono una cassa di risonanza per il cattivo giornalismo che si pretende di condannare.
Anche io mangio se lo voglio e non perché devo.
Attualmente peso 90kg e penso di arrivare al quintale, se non mi do una regolata, entro fine 2018.
Sono un respiriano anch'io?
Sono "respiriano" anch'io!!!!!!
Mangio esclusivamente quando ne ho voglia... che ne abbia bisogno o no... troppo spesso non ne avrei assolutamente bisogno...:PPP

Essere respiriani e' un privilegio riservato a noi occidentali ricchi. Nei paesi sottosviluppati non possono permettersi di mangiare quando vogliono, devono accontentarsi di mangiare quando possono... niente respiranesimo per loro...
@Attraversino
Puoi diventare ultrarespiriano, ovvero fare qualche corsetta e respiraremolto, così ingerisci e consumi energie senza troppi problemi.
Resta il fatto che se la termodinamica fosse più nota, magari solo il primo principio, la gente non parlerebbe tanto a vanvera di energia.
Ma come si fa?!? Ma come si fa a riportare affermazioni come queste con questo candore? Vivere senza mangiare (e senza essere piante) sarebbe un fatto straordinario, che sovverte tutto quello che sappiamo di nutrizione ma anche di termodinamica.
Scrivere "L’alimentazione pranica è approdata anche in Piemonte, già da qualche anno, complici seminari e presentazioni locali e con il grande contributo di internet e dei social" come se fosse una nuova dieta dissociata qualunque è assurdo.
Come se un giornale riportasse: "Il signor Rick ha risolto il problema delle code in tangenziale inventando il teletrasporto. Ci racconta come la sua vita è cambiata, ora ha più tempo per se stesso e per gli amici, ma un po' gli manca ascoltare la radio durante le code".
E quelli che muoiono di fame sono tutti una manica di stronzi, eh....
Aberrante che un redattore, un capo redattore, un giornalista e due tizie non pensino a come queste loro sparate da radicalchich offendano decine di migliaia di persone che muoiono ogni giorno di stenti.
"una libertà interiore che mi permette di scegliere se alimentarmi o meno, senza doverlo fare perché bisogna farlo"...
e dove sta l'illuminazione?? se ho fame mangio, se no, non mangio??
@Attraversino

Si....di lasagne ^_^
Poi, quando i giornali - chissà se questo "articolo" è apparso anche nell'edizione cartacea? - saranno scomparsi, tutti magari si chiederanno perché.
Io attualmente sono a dieta per cui sono un sospiriano... guardo il cibo e sospiro
:-D
Da qualche parte ho letto che un essere umano rischia grosso se:

non respira per 3 minuti
non beve per 3 giorni
non mangia per 3 settimane

Probabilmente Bear Grylls: the rule of 3s
@dani1967
@Attraversino
Puoi diventare ultrarespiriano, ovvero fare qualche corsetta e respiraremolto, così ingerisci e consumi energie senza troppi problemi.


Ma poi ingrassa...
Anche io sono respiriana come Attraversino, ma se continuo a mangiare quando ne ho voglia dovrò diventare sospirata come Epsilon...
Attraversino quindi secondo te dovremmo far finta che questo articolo spazzatura non sia mai uscito?

Giusto per capire. Il giornale l'ha rimosso quindi non è successo?
incosciente, irresponsabile

Sei sempre troppo signore, Paolo.
Avrei usato altri epiteti, sia per le gentili signore che per la "giornalista".
@Lupo credo ti sia confuso con il commento di Wu Ming
Cesare de Robertis wrote:
"Se le due fanciulle sono quelle delle foto, direi che fra un respiro e l'altro spesso si fanno una cofana di fettuccine."

Fuochino...
Ho dato un' occhiata al profilo facciabuco di Marta.
Ho visto la foto di copertina e non ci credevo.
Fatelo pure voi, non vi voglio anticipare nulla se non che a me sembrano essere 16.
Respiriana? Mamifacciailpiacere !!!

Ciao

Carson
@Carson
Mi sembrano 17... i cupcakes! Ma siamo sicuri sia lei? Nulla nel profilo o nei like lascia supporre sia respiriana.
@zerosum
Berrino ha un h-index di 79, con oltre 22k citazioni.
Se vogliamo fare i paladini della scienza dobbiamo riconoscere dei criteri come validi o non validi, ed applicarli sempre, non solo quando ci fa comodo.
@Dei Moni
Non sono d’accordo. L’articolo sarebbe stato giornalismo appunto se avesse spiegato che in Piemonte c’è una setta che attraverso “seminari” e pagine sui social propaganda una pratica pericolosa, e l’intervista alle adepte fosse stata presentata come testimonianza dei danni.
Non puoi basarti sul fatto che le persone con senso critico possono capire se le due adepte hanno problemi o sono complici dei guru in cerca di pubblicità, l’articolo viene letto anche da chi il senso critico lo ha meno sviluppato. Messa così potrebbe sembrare semplicemente la presentazione dell’ennesima moda spirituale, tipo un’altra forma di yoga o meditazione con digiuno.
I commenti dei medici andavano inseriti subito, così come è andata si capisce che l’intento del pezzo iniziale non era fare un reportage ma solo scrivere un articolo attira-click. Daje e daje, a forza di cercare i “casi strani” per fare articoli che creino traffico, esagerano.
@AlienMas

"@Carson
Mi sembrano 17... i cupcakes! Ma siamo sicuri sia lei? Nulla nel profilo o nei like lascia supporre sia respiriana.
"

Ma sì che è lei, la somiglianza è totale!
Leggenda vuole che la dieta respiriana nacque per essere praticata dopo i pranzi e/o le cene dai parenti, in particolare la nonna, "mangia chai magrito"...
I respiriani sono cosi' last week !
Sono stato respiriano a lungo, ma tutti quei processi aerobici mi acidificavano il corpo e la mente.
Mi sono detto: "l'aria non e' utile. Basta con il continuo su e giu'del petto, basta con quel fastidioso battito 24/7."
Per questo sono diventato Osservariano(©). Quando viene quella voglia pazzesca di respirare, basta rilassarsi e Osservare(©) l'aria.
Semplice, pulito, definitivo.
Mi viene da chiedere perché mai la giornalista, essendo palesemente una cosa sciocca quello che dicevano le due ragazze, ossia il cibo non è utile, ha deciso di intervistarle e darle visibilità?
Un po' come se io dicessi che sono in grado di parlare alle mucche e ai cavalli e di capire quello che loro dicono e un giornalista anziché farsi una sana risata e frinirla lì venisse ad intervistarmi come se veramente fossi in grado di farlo.
L'intervista è talmente astrusa che sembra quasi una presa in giro, un pesce d'aprile, peccato che porta la data 11 aprile e non primo aprile.